News

Promotile della serie '13 Blacks' dedicata alle piste nere di Cortina su DAZN
Condividi:

“13 Blacks”, la miniserie Made in Cortina è su DAZN: in pista con Kristian Ghedina

Cortina Skiworld e Fondazione Cortina presentano una mini-serie distribuita e disponibile on demand su DAZN, e a breve, anche in chiaro su YouTube di Fondazione Cortina. Prodotta dall’agenzia creativa More than 30 seconds, con le riprese in action di Alessandro Manaigo,  Manaz Production, “13 Blacks” accompagna l’ex azzurro Kristian Ghedina sulle piste più sfidanti del comprensorio, immerse in un arcipelago di rocce. Inseguiamo un “filo nero” adrenalinico tra ricordi e tips del campione di casa. Protagoniste le più belle piste olimpiche e da mondiali, teatri di sfide al cronometro e set cinematografici.

Un campione leggendario, un menù di piste mitiche tra cui scegliere e la cornice imprescindibile delle Dolomiti: questi gli ingredienti della nuova miniserie Tv e Web prodotta da More than 30 seconds per Cortina Skiworld e Fondazione Cortina. Cinque puntate veloci, adrenaliniche e “nerissime” come le migliori piste del comprensorio, con pareti di neve, salti e tanti aneddoti raccontati da Kristian Ghedina in persona, pilastro della squadra italiana di velocità soprannominata Italiajet e protagonista, in queste settimane, dell’ultima edizione di Pechino Express.

Pillole di sci e di vita disponibili su DAZN nella sezione “Sport Invernali” del Menù a tendina – SPORT, dov’è presente lo spazio dedicato a Fondazione Cortina. Le Blacks di Cortina d’Ampezzo sono tredici, numero fortunato: da provare seguendo i tips di uno dei più grandi specialisti dello sport, con alle spalle 5 Olimpiadi, 13 medaglie d’oro in Coppa del Mondo e altri 12 ori ai Campionati italiani. “Ghedo” è tutto questo, e molto di più. Ampezzano doc, cresciuto sciando in questo comprensorio, accompagna un nuovo pubblico a scoprire una discesa alla volta, insieme ad alcuni istruttori nazionali FISI. Kristian alterna sciate mozzafiato a racconti che ci immergono in questa valle del Dolomiti Superski.

Si parte dalla terrazza del rifugio Col Druscié per esplorare l’area delle Tofane, dove si scende affiancando veri e propri scogli di rocce dolomitiche. Non è solo un amarcord, ma l’occasione per apprezzare da un lato i panorami mozzafiato della conca bianca di Cortina, che sembra disegnata apposta per lo sci, e dall’altro tutte le novità degli ultimi anni in termini di restyling e nuovi impianti.

Primo step la Stratofana Olimpica, alias l’“Olimpia delle Tofane”, entrata nella leggenda le Olimpiadi Invernali del 1956. In serie possiamo scoprire la Labirinti, recentemente rinnovata, scelta per il gigante maschile dei Mondiali di sci Cortina 2021, e la Vertigine Bianca, dove si può fare “fuoripista in pista” sulla neve non battuta.
Salendo fino a Ra Valles con l’ultimo tratto, appena rinnovato, della storica Freccia nel Cielo, troviamo la Druscié A, allargata e perfezionata per ospitare gli ultimi Mondiali del 2021, e tentiamo l’ingresso nel club esclusivo degli All Blacks, gli appassionati recordman della pista Forcella Rossa, una delle più difficili delle Dolomiti: “un monumento agli sci” racconta Ghedina.

Una puntata è dedicata all’area Faloria, set del film Cliffhanger, dove il panorama si apre e abbraccia le vette. Con la funivia si accede alla super panoramica Stratondi, poi è il momento della Bigontina, in mezzo al bosco, e del Canalone Franchetti. Altre due chicche sono l’ultima nata, la pista Scoiattolo, con il suo salto nel vuoto, e la Vitelli Alta, adrenalinica come un circuito di Formula 1.

Il campione chiude la serie fortunata con le tre nere di Auronzo, Misurina e San Vito di Cadore, che ha frequentato fin da bambino: dalla pista Fedo, campo di prova delle sue prime gare, alla divertente La Pala, ricca di dossi, fino alla Ciastel, perfetta per mettere in risalto le qualità tecniche di un vero sciatore.

Il progetto nasce dalla partnership avviata tra Fondazione Cortina e DAZN, che punta a creare nuove opportunità di comunicazione territoriale coinvolgendo una pluralità di soggetti. In questo caso sono la famiglia Ghedina e gli operatori della località ad aprire “le porte di casa” per raccontare Cortina come culla dello sport e ambiente dalle caratteristiche uniche.
Contemporaneamente a “13 Blacks” viene presentata anche la miniserie Dream BIG, dedicata agli atleti del progetto giovani di Fondazione Cortina: 9 atleti appartenenti a varie discipline, dallo snowboard al curling fino al para sci, 9 storie di coraggio e dedizione. Ad aprile sarà pronta l’ultima puntata, dedicata allo sci-alpinismo.

Torna in alto