Comunicati stampa

Condividi:

I sapori e le eccellenze del territorio protagonisti a Rumerlo e senza sprechi

Cortina d’Ampezzo, 19 gennaio 2024 – Cortina d’Ampezzo si prepara ad ospitare la Coppa del Mondo di sci alpino femminile, evento che offre anche la straordinaria occasione per valorizzare le eccellenze enogastronomiche del territorio. Tre giornate (26-28 gennaio), dunque, in cui lo sport, l’ambiente e i tesori culinari locali si fondono in modo armonioso, creando per i partecipanti un’esperienza senza precedenti. Un’esperienza in cui anche la sostenibilità diventa pratica concreta nella partnership con Banco Alimentare a cui tutto il cibo in eccedenza nelle 3 giornate verrà donato, nell’ambito di Food For Good (programma realizzato con Federcongressi&Eventi a cui Fondazione Cortina aderisce). Cibo che il Banco Alimentare del Veneto distribuirà alle organizzazioni che sul territorio accolgono persone e famiglie in difficoltà. Un’attività che permetterà di non sprecare alimenti preziosi, di metterli a disposizione della parte più fragile della comunità e di ridurre l’impatto negativo che lo spreco di risorse genera.

Questa iniziativa che vede coinvolti sport e tradizione culinaria, a vantaggio di chi vive situazioni di difficoltà, è un esempio di attenzione e responsabilità umana e sociale che Banco Alimentare accoglie con gratitudine. È una scelta virtuosa che auspichiamo possa diventare una buona prassi, perché dimostra come manifestazioni di respiro internazionale possano portare benefici alla comunità” – commenta Giovanni Bruno, Presidente di Fondazione Banco Alimentare.

Alla Tofana Lounge, esclusiva terrazza con vista sull’area di arrivo di Rumerlo, sarà presente lo Chef Team Cortina, una squadra di dieci professionisti di primo livello della ristorazione, che promuovono la tradizione culinaria di Cortina d’Ampezzo arricchendola con proposte innovative e di alta qualità. Durante la Coppa del Mondo, il loro impegno si tradurrà in un’offerta gastronomica unica che delizierà i palati dei presenti con nuovi gusti e sapori, rendendo l’esperienza ancora più memorabile.

I componenti del team sono conosciuti nomi del settore, nello specifico: Fabio Pompanin del Ristorante Al Camin, Luca Menardi del Ristorante Baita Fraina, Luigi Dariz del Ristorante Da Aurelio – Passo Giau, Carlo Festini del Ristorante Lago Scin, Michel Oberhammer del Ristorante Piè Tofana, Nicola Bellodis del Ristorante Rio Gere, Graziano Prest del Ristorante Tivoli Cortina, la famiglia Bocus del Ristorante Villa Oretta e Massimo Alverà della Pasticceria Alverà.

In parterre saranno i Sestieri d’Ampezzo a gestire il “food stand” nella tenda dove gli ospiti potranno degustare le delizie locali e assaporare il vero gusto delle Dolomiti ampezzane. La finish area si trasforma così in un viaggio sensoriale attraverso i sapori e le specialità del territorio.

La Cortina Ski World Cup sarà inoltre una vetrina importante per conoscere il meglio dei prodotti italiani famosi in tutto il mondo: dal Formaggio Piave, alla birra Forst, dai kiwi di Zespri, al caffè Lavazza, o ancora un buon bicchiere Prosecco DOC  o di vini di Fantini Wines, ma anche Acqua Dolomia, quest’anno inoltre si aggiungono la frutta secca di Madi Ventura e le cialde bellunesi di Dolomais; sono questi infatti alcuni dei partner dell’evento che metteranno a disposizione degli spettatori i loro prodotti di alta qualità, arricchendo ulteriormente l’esperienza enogastronomica durante la Coppa del Mondo.

L’appuntamento della Cortina Ski World Cup è una straordinaria occasione per la promozione e la valorizzazione del nostro territorio e dei suoi prodotti. Con una partecipazione prevista di oltre 8000 persone e quasi 250 media accreditati questo appuntamento si trasforma in una vetrina internazionale e consente, al contempo, di consolidare il legame virtuoso tra impresa, enogastronomia e sport” ho dichiarato Lorenzo Tardini, Responsabile Sales & marketing di Fondazione Cortina.

Torna in alto